13/07/15

Sapersi accontentare?


Cos'è questa maledetta "Miticaggine a livello 11" ?
Allora: ogni livello di Rayman Legends mette in palio una coppa di bronzo (1 punto di miticaggine), una d'argento (5 punti) e.. indovinate... una d'oro (10 punti). In più ogni "mondo" completato viene premiato con una coppa di diamante (50 punti). Se completate tutto il gioco arrivate a raggranellare 4184 punti, con i quali arrivate al livello 10 di Miticaggine.
E questo sembrerebbe, come dire, il "tetto fisiologico" del gioco, tutto torna e quadra in una sua euclidea compiutezza: tutto sbloccato, livello 10 cifra-tonda e via andare. Se non che qualche perverso furbone alla Ubisoft ha voluto esagerare e ha tirato fuori dal cilindro questo livello 11 di Miticaggine.
Ma come si arriva alla miticaggine 11? Beh, si tratta "solo" di aggiungere altri 1816 punti a quelli di cui sopra, in modo da arrivare al considerevole totale di 6.000. E per raggranellare punti non si deve fare altro che giocare a delle sfide quotidiane, pensate per mettere alla prova la vostra abilità di raymanisti... ma il bello è che le coppe non vengono attribuite se/quando si supera la sfida, ma in base alla vostra posizione nella leaderboard complessiva della sfida stessa: ad esempio se si riesce ad entrare nei primo 20% dei giocatori che hanno partecipato, allora si avrà una bella medaglia d'oro, con i relativi (troppa grazia!) 10 punti.
Quindi, fatevi due conti. Se ogni santissimo giorno che scende su questa Terra trovate tempo e voglia di giocarvi una sfida e ogni giorno riuscite ad essere nel migliore 20%, beh, in solo 180 giorni (ma senza sgarrare eh!) arriverete alla vostra Miticaggine 11.
Ma non spaventatevi, il diavolo non è mai così brutto come lo si dipinge. In realtà ci sono anche delle sfide settimanali ad aumentare il vostro potenziale bottino e soprattutto ogni giorno avete ben due sfide a disposizione, certo completezza di informazione mi impone di segnalare che questa sfida "aggiuntiva" è spesso mortalmente impegnativa e cara grazia se si riesce ad arrivare ad un argento. ;-)

Essendo questa la situazione, si capisce che girano potentemente le scatole a dover "lasciare" una sfida nelle condizioni illustrate dall'immagine qua sopra, come mi è capitato oggi, a un passettino dalla soglia rosea che segna la "zona diamante".
Qui, inevitabilmente, vanno a fare a botte le due diverse anime che mi porto dentro: il videogiocatore vorrebbe raccogliere la sfida e, confortato dal risultato già raggiunto, amerebbe arrivare a togliersi la soddisfazione di questa coppa diamantosa che sta a significare "sei nel primo 1% dei giocatori in classifica"... d'altra parte il "cacciatore di obbiettivi" ha facile gioco ad obiettare che si tratta di tempo mal riposto, raziocinio impone di accontentarsi (si fa per dire!) dell'oro perchè non vale la pena investire altro tempo per provare a migliorarsi senza peraltro avere altissime probabilità di riuscirci... meglio accettare di doverci giocare qualche giorno in più ma giusto per quei 10 minuti che servono per arrivare ad un piazzamento accettabile.
Come risolvere la situazione? A quale voce dare ascolto? 
Nel caso specifico l'orologio ha deciso per me, in quanto stamattina stavo già facendo fin troppo tardi per poter pensare di concedermi ancora qualche tentativo. Ma se mai capiterà di ritrovarmi di nuovo in condizioni simili (seeeee... quando mai!) è probabile che decida una volta tanto di dare ascolto al videogamer competitivo. ;-)


Nessun commento:

Posta un commento